search

Geochelone Sulcata

La Testuggine africana (Geochelone sulcata (Miller, 1779))è, dopo le tartarughe giganti delle Galapados e delle Seychelles, è la più grande delle tartarughe terrestri.
Dimensioni notevoli; fino a 80/90 cm e 100 kg di peso.
CITES
CITES appendice II, allegato B
Distribuzione
Ambienti estremamente caldi e aridi, savane e boscaglia di acacia.
Alimentazione
Esclusivamente vegetariana.

Chelonoidis Denticulatus

La testuggine dai piedi gialli sudamericana (Chelonoidis denticulatus (Linnaeus, 1766)) è una specie di tartaruga che vive nelle foreste pluviali del Sud America.
Ha dimensioni medio grandi, raggiunge fino a 55/60 cm. Per il mantenimento in cattività occorrono una temperatura costante di 25/27 gradi e un elevato livello di umidità.
CITES
CITES appendice II, allegato B
Distribuzione
Si trova nelle foreste umide di Colombia, Venezuela, Guyana, Brasile, Ecuador, Perù, Bolivia e Paraguay.
Alimentazione
Onnivora; principalmente frutta e vegetali, insetti e piccoli invertebrati in piccola quantità.

Testudo Kleinmanni

La tartaruga egiziana (Testudo kleinmanni Lortet, 1883) è una specie molto esigente; l'adattamento a condizioni estreme (zone desertiche), infatti, le rende molto vulnerabili quando si tenta di allevarle a climi temperati.
Ha dimensioni modeste; di norma non arriva oltre ai 15/16 cm.
CITES
CITES appendice I, allegato A
Distribuzione
L'areale della tartaruga egiziana si estende lungo la costa mediterranea della Libia e dell'Egitto.
Alimentazione
Esclusivamente vegetariana.

Malacochersus Tornieri

Malacochersus Tornieri, la tartaruga frittella, è particolarmente attiva e agile nell'arrampicarsi su superfici quasi verticali, ama rifugiarsi, visto la sua conformazione, nei crepacci e nelle fessure della roccia.
Ha dimensioni modeste, arriva fino a 18/20 cm.
CITES
CITES appendice I, allegato A
Distribuzione
La specie è diffusa in Kenya, Tanzzania e Zambia. Predilige altipiani rocciosi a clima arido.
Alimentazione
Esclusivamente vegetariana.

Aldabrachelys Gigantea

La tartaruga gigante di Aldabra (Aldabrachelys gigantea (Schweigger, 1812) è una tartaruga originaria dell'atollo di Aldabra.
Dopo la tartaruga gigante delle Galapagos è la più grande tartaruga terrestre esistente; può raggiungere oltre un metro di lunghezza e 120 kg di peso.
CITES
Si, appendice II, allegato B
Distribuzione
ldabrachelys gigantea è originaria dell'atollo di Aldabra, nell'oceano Indiano; popolazioni sono state introdotte nelle Seychelles, nelle isole Mascarene e nell'isola di Changu.
Alimentazione
Prevalentemente vegetariana.

Chelonoidis Carbonaria

La tartaruga a zampe rosse o carbonaria (Chelonoidis carbonaria (Spix, 1824)) è una grande testuggine sudamericana, diffusa soprattutto in Brasile.
CITES
CITES, Appendice II, allegato B
Distribuzione
La specie è originaria del Sud America; occupa le aree aperte delle savane umide e le foreste tropicali. Ama gli ambienti spaziosi, caldi e umidi e rifugge la luce solare diretta.
Alimentazione
Prevalentemente erbivora, assume solo occasionalmente alimenti di origine animale. In natura si ciba di erbe, frutta matura e piccoli invertebrati.

Indotestudo Elongata

Tartaruga dalle medie dimensioni, può arrivare fino a 34/36 cm.
È una specie delicata e difficile da allevare, facilmente soggetta a stress.
CITES
Si, appendice seconda, allegato B
Distribuzione
Foreste umide.
Alimentazione
Onnivora; principalmente frutta e vegetali, insetti e piccoli invertebrati in piccola quantità.

Geochelone Elegans

La Tartaruga stellata indiana (Geochelone elegans (Schoepf, 1795) è una tartaruga diffusa nelle zone aride di India e Sri Lanka.
È una specie particolarmente delicata, non sopporta le temperature più basse di 24 gradi.
Dimensioni medie, possono arrivare fino a 30/35 cm.
CITES
CITES, Appendice II, allegato B
Distribuzione
La specie si estende dall'India allo Sri Lanka. Predilige savane, pianure erbose e foreste tropicali decidue.
Alimentazione
Esclusivamente vegetariana.

Astrochelys Radiata

La testuggine raggiata Astrochelys radiata è una grande testuggine diffusa nel Madagascar meridionale. È una specie esclusivamente terricola con abitudini diurne. Un esemplare adulto maschio può arrivare a misurare anche 40 cm di lunghezza e può pesare 20 kg. Le femmine sono in genere più piccole (sino a 30 cm di lunghezza e 15 kg di peso).
CITES
Appendice I, allegato A
Distribuzione
Nativa del Madagascar meridionale, è presente anche nelle isole Mauritius e Réunion
Alimentazione
Quasi esclusivamente frugivora, mangia erbe, frutti e piante.